Business del futuro tra canapa light e sostenibilità

Sappiamo bene quanto la canapa light abbia visto crescere negli ultimi anni in Italia la sua popolarità, a seguito della tanto attesa legalizzazione. Questa pianta estremamente versatile si offre quale valido alleato in una vasta gamma di contesti del vivere quotidiano. Abbiamo ormai imparato a consultare portali come puracbd.it per ottenere importanti benefici per il corpo e la mente, soprattutto ricorrendo all’olio di Cbd (o cannabidiolo, un metabolita della cannabis sativa senza alcun effetto psicotropo).

Ma la canapa consente di sviluppare anche altre tipologie di business. Il suo potenziale sostenibile è davvero interessante, specie in questa epoca moderna in cui siamo chiamati ad andare sempre in cerca di soluzioni virtuose che facciano recuperare un corretto rapporto con la natura. Quali sono i vantaggi che offre? Vediamoli insieme.

Coltivazioni, bioedilizia e tutela del suolo

Per prima cosa, se la mettiamo a confronto con il cotone, la canapa per essere prodotta ha bisogno di una ridotta quantità di acqua. Inoltre non è necessario ricorrere ai fertilizzanti per la sua coltivazione. Questi due elementi ci forniscono un quadro interessante nell’ottica sia della tutela del pianeta che della riduzione dell’inquinamento. Già questo basterebbe a far capire il motivo per cui, da qualche anno ormai, sia le grandi aziende che le realtà di più ridotte dimensioni abbiano scelto di puntare sulla canapa per raggiungere obiettivi di sostenibilità.

Senza dimenticare che la sostenibilità della canapa si evidenzia anche per un altro aspetto: essa ha il potere di rendere il suolo dove viene coltivata alimentato a dovere e, soprattutto, purificato. Con la canapa può essere prodotta la carta, con risparmio importante di alberi poiché i tempi di crescita sono minori e il recupero del terreno è immediato. Anche il settore della bioedilizia guarda con sempre maggiore interesse alla canapa quale materiale da impiegare nell’ambito delle costruzioni e dell’architettura ecosostenibile (mattoni, calce e così via).

Il business del benessere e l’impiego della canapa light

Siamo sempre alle prese con stress e difficoltà di vario genere, oggi più che mai dal momento che la pandemia e l’emergenza sanitaria ci hanno costretto a rivedere le nostre abitudini stravolgendo i nostri ritmi. Quello circadiano in particolare sembra essere maggiormente nell’occhio del ciclone: il ciclo di veglia e sonno è infatti esposto a continue sollecitazioni. Assieme allo stress compare sempre più spesso la fastidiosa insonnia. I disturbi del sonno si legano a doppio filo alla routine moderna, che ci vede vivere di più e diversamente il contesto domestico.

Quello a base di canapa light, e in particolare di olio di Cbd, si offre quale rimedio naturale assoluto: un vero e proprio toccasana in grado di alimentare un business a sé, che ruota attorno al concetto di benessere. Oltre a favorire il relax, la concentrazione e la creatività il Cbd assicura tutta una serie di effetti benefici per l’organismo. Ha un effetto antidolorifico, antinfiammatorio e antiossidante. E’ perfetto da assumere – anche e soprattutto – per controllare l’insonnia e favorire un corretto riposo.

Come si assume l’olio di Cbd, adatto anche agli animali

I metodi assuntivi dell’olio di Cbd per la salute di mente e corpo sono diversi. Tra i più apprezzati e agevoli ci sono quello sublinguale (poche gocce sotto la lingua) e quello topico (si massaggia la zona interessata dalla problematica dermatologica in via diretta). Si possono fare inoltre tisane e tè rilassanti.

Sempre più persone scelgono infine il Cbd per il benessere del proprio animale domestico (quando sia necessario alleviargli un dolore, stimolare il suo appetito e non solo). Anche in questo settore la canapa light e il Cbd sono destinati ad affermarsi quale business del futuro. Gli effetti benefici sono evidenti, l’animale si tranquillizza e si riduce la sua ansia (per esempio in viaggio o quando il padrone si allontana). Migliora inoltre la digestione.