Luce pulsata, in cosa consiste?

Per luce pulsata si intende una tecnica di depilazione che non si limita -come la ceretta, il rasoio o la crema depilatoria- a rimuovere il pelo: il suo vero fine, infatti, è eliminare il bulbo pilifero affinché non si verifichi la ricrescita, garantendo una pelle liscia per sempre.
Dal punto di vista tecnico si tratta di un dispositivo che invia un potente fascio di luce nella zona interessata; la melanina, il pigmento che colora il pelo, assorbe tale energia e la trasmette sotto forma di calore al bulbo pilifero che si scioglie. Questa tecnica è molto simile al laser, ma in questo caso si utilizza un fascio di luce anziché un raggio laser. Agendo sulla melanina, questo trattamento è molto più efficace sui peli scuri, che sono spesso i più antiestetici e fastidiosi.

Alcune indicazioni pratiche

Tenendo presente che è sempre meglio consultare un medico prima di pensare a questo tipo di depilazione, ecco alcuni consigli prima di intraprendere questa scelta: al momento del trattamento, la pelle non deve essere abbronzata, arrossata o interessata da fenomeni come eczemi e irritazioni; è preferibile che la parte interessata sia già stata trattata con il rasoio (i peli presenti, così facendo, verranno rimossi meglio) e soprattutto è bene evitare l’esposizione alla luce solare diretta per almeno una o due settimane.
Il periodo più adatto per questo trattamento è quindi l’inverno, considerando anche che ci vogliono più sedute (a distanza di alcune settimane l’una dall’altra) per eliminare la ricrescita e distruggere definitivamente il bulbo pilifero.
Infine, bisogna considerare che tipo di peli si hanno e, soprattutto, di che colore: per un’accurata analisi del pelo -e quindi del percorso di sedute da intraprendere- è bene rivolgersi ad uno specialista.

Benefici, vantaggi, convenienza

I pro di un simile trattamento sono innumerevoli: a fronte di una seduta indolore (l’unico effetto collaterale del tutto normale può essere un po’ di rossore per un paio di giorni), i peli verranno rimossi per sempre e non ci saranno problemi di ricrescita. È adatta a tutte le zone, dalle gambe all’inguine, dalle ascelle alle parti intime; tale tecnica non presenta controindicazioni particolari neanche sulle pelli più sensibili. È inoltre utilizzata sempre più anche dagli uomini, che vogliono avere un aspetto più curato senza dover ricorrere troppo spesso a dolorose cerette. Nonostante il prezzo e il numero di sedute, circa 8, possano sembrare rilevanti (soprattutto per le zone più estese come le gambe), questo tipo di trattamento va inteso come un investimento per il futuro che alla lunga è molto più economico delle periodiche sedute dall’estetista; per zone più limitate (come le ascelle, ad esempio), inoltre, i prezzi e il numero di sedute si abbassano. La convenienza è comunque enorme dato che si tratta di una tecnica che evita la ricrescita e non c’è paragone tra sedute periodiche dall’estetista e un trattamento definitivo.

Trattamenti specializzati e fai da te

Ricorrere ad un trattamento a luce pulsata vuol dire trovarsi di fronte a due possibilità: si può infatti optare per una seduta in un centro specializzato o comprare il dispositivo necessario in un qualunque negozio di prodotti di elettronica o cura della persona e decidere per il fai da te. Nonostante l’autotrattamento può essere più comodo (si può benissimo rimanere a casa) e più economico, il fatto che sono necessarie più sedute, l’esperienza del personale di un centro ospedaliero e il sostegno e le accortezze che possono fornire gli esperti del settore, però, fanno propendere per i centri specializzati, dove si è meno esposti a effetti collaterali come rossore e irritazioni e si elimina in modo definitivo la ricrescita del pelo (cosa che non sempre avviene con un trattamento fai da te).
Con la depilazione a luce pulsata, i peli antiestetici saranno solo un lontano ricordo.