I benefici dell’olio essenziale di limone

Il limone, è un agrume di fondamentale importanza in cucina ma anche per le cure naturali, la bellezza e la salute.

Si tratta di un albero sempreverde che appartiene alla famiglia delle Rutaceae e possiede elementi importanti che fanno di questo frutto un alleato prezioso grazie alle loro proprietà disinfettanti, antisettiche ed aromatizzanti (https://it.wikipedia.org/wiki/Citrus_limon).

L’olio essenziale di limone, in particolare, è ben noto da tempo per i benefici effetti sulla pelle ma anche perché è in grado, con il suo profumo, di calmare gli stati di ansia e donare serenità e felicità. L’elevata concentrazione di sostanze nobili nel limone, lo rendono adatto per risolvere una grande quantità di piccoli fastidi e disturbi sia in campo cosmetico che terapeutico.

Cos’è l’olio essenziale di limone

La pianta del limone è particolarmente diffusa nelle regioni mediterranee, anche se alcuni sostengono abbia avuto origine nel Medio Oriente.

L’olio essenziale si ricava a partire dalla spremitura della parte più nobile del frutto, la scorza. La sostanza che si ricava è oleosa, di colore giallastro, dal profumo persistente e con un sapore amarognolo.

In genere, gli oli più pregiati si ricavano da frutti non del tutto maturi e contengono limonene, betapinene e terpinene. Nonostante esistano dei metodi di preparazione casalinghi, è bene ricorrere a spremiture fatte da apposite industrie che privilegiano procedimenti a freddo in grado di mantenere inalterate le qualità chimico-fisiche dei componenti.

La spremitura, in particolare, ottenuta con appositi macchinari che rompono le ghiandole oleifere, permette di ottenere olio di elevata qualità perché non prevedere cambiamenti termici repentini, nonostante la resa finale sia minore e, quindi, i costi siano più alti.

Benefici dell’olio essenziale di limone

Come accennato, l’essenza di limone trova largo impiego in cosmetica e per alleviare vari disturbi. Per prima cosa esso rappresenta un alleato prezioso per la cura della pelle e di una serie di inestetismi ad essa correlati. È, infatti, un vero e proprio toccasana in caso di pelle grassa ed acneica, in virtù delle sue proprietà purificanti ed antisettiche che tendono a ridurre sensibilmente brufoli, punti neri ed imperfezioni cutanee. Altrettanto utile si rivela in caso di macchie della pelle, sia del viso che di tutto il corpo.

Macchie legate al passare del tempo, macchie solari o differenze cromatiche di vario genere, trovano un’efficace soluzione nell’utilizzo costante dell’olio essenziale di limone perché esso ha un forte potere schiarente oltre a promuovere un rapido rinnovamento cellulare.

I benefici del limone, però, non si esauriscono qui. Infatti esso è in grado di stimolare la circolazione linfatica e venosa e per questo motivo può essere particolarmente indicato per le gambe gonfie e pesanti, soprattutto la sera, al ritorno da una giornata di lavoro.

Sempre per questo motivo un massaggio con l’olio essenziale di limone è indicato contro la cellulite. Oltre a tonificare, infatti, esso drena e depura dalle tossine in eccesso, riducendo sensibilmente gli inestetismi dei cuscinetti di grasso localizzati.

Chi soffre di herpes, infezioni delle mucose e gengiviti può usare l’essenza di limone che ha proprietà disinfettanti eccezionali, così come essa può risultare un’ottima soluzione per purificare ferite ed infezioni in modo del tutto naturale ma molto valido. In aromaterapia può servire per rilassare la mente e favorire la concentrazione.

Gli utilizzi di questo olio essenziale sono davvero incredibili e non si esauriscono così, per cui è possibile approfondire qui questo interessante argomento: https://elisirnaturali.it/oli-essenziali/olio-essenziale-di-limone-usi-benefici.php

Come usare l’olio essenziale di limone

Questa essenza può essere usata per uso interno, in aromaterapia, per massaggi localizzati o esternamente, a seconda del fine che si vuole raggiungere. Ad esempio, potrebbe essere un’ottima abitudine quella di aggiungere pochissime gocce di olio di limone al sapone usato normalmente per il bucato in lavatrice, così da potenziarne l’effetto disinfettante e sbiancante.

Perfetto anche sullo spazzolino da denti, sempre per eliminare germi e batteri e per rendere il sorriso brillante.

Il suo utilizzo in campo cosmetico, per gli effetti elencati nel precedente paragrafo, deve essere fatto previa diluizione in un vettore, ossia in un altro olio (di oliva o di mandorle). In questo modo potrà essere passato sulla pelle del viso o del corpo contro macchie, brufoli o cellulite.

Poche gocce nel diffusore, invece, assicurano un profumo degli ambienti di lunga durata.