Stampanti industriali per barcode, ecco qualche consiglio per gli acquisti

L’acquisto di stampanti industriali è tipico di quei settori e di quelle attività commerciali che hanno bisogno di stampare codici a barre ed etichette di vario tipo.

La tipologia di codice a barre che si vuole stampare è il primo elemento discriminante nella scelta della stampante industriale da acquistare.

A questa variabile si aggiungono poi i differenti linguaggi e le diverse modalità di collegamento a software alternativi che la stampante industriale deve essere in grado di supportare.

 I passi avanti a livello tecnologico hanno innescato, come in ogni settore, cambiamenti nelle esigenze e nei bisogni dei consumatori: ai nuovi trend le imprese produttrici di stampanti industriali hanno reagito progettando e realizzando modelli sempre più innovativi.

Sapere fin dall’inizio di che tipo di barcode si ha bisogno è importante ma per un non addetto ai lavori acquistare il modello giusto è allo stesso modo difficile a causa dei numerosi modelli che il mercato propone.

Iniziamo il nostro viaggio nel mondo delle stampanti industriali insieme ad Edp Solutions, azienda italiana leader nella fornitura di sistemi di marcatura ed etichettatura a livello industriale.

Come muoversi nel mercato delle stampanti digitali per etichette

Dopo aver definito con precisione che tipo di barcode dovrà restituire la nostra stampante industriale è buona norma reperire le seguenti informazioni:

  • la destinazione d’uso della stampante;
  • il formato delle etichette e su quali prodotti andranno attaccate;
  • la quantità di informazioni che le etichette dovranno contenere.

Queste informazioni ti permetteranno di capire se quello di cui hai bisogno per la tua attività è una stampante a trasferimento termico, una stampante a modulo continuo o una stampante industriale termica diretta.

La destinazione d’uso, l’ambiente di utilizzo è forse la variabile più importante da considerare perché un negozio al dettaglio, un magazzino o una grande impresa hanno esigenze diverse in termini di marcatura ed etichettatura industriale dunque il modello di stampante industriale acquistato sarà differente.

Stampanti industriali per etichette: come cambia la scelta in base al LUOGO DI UTILIZZO

Tra gli esperti del settore si è soliti individuare tre differenti ambienti dove una stampante industriale può essere utilizzata.

Quando la destinazione d’utilizzo è una grande industria è opportuno scegliere un modello di stampante che sia in grado di sopportare polveri, umidità e che soprattutto garantisca la possibilità di stampare una gran numero di etichette e codici a barre.

Il secondo luogo dove può essere utilizzata una stampante industriale per etichette è la piccola o media impresa che ha esigenze di stampa più o meno pretenziose.

In presenza di una quantità di etichette stampate particolarmente elevata è consigliabile optare per una stampante industriale di grandi dimensioni adatta alle differenti tipologie di supporto e on la possibilità di scegliere che tipo di testina utilizzare a seconda delle esigenze di marcatura.

Se invece la quantità giornaliera di etichette da stampare non è altissima un modello desktop sarà più che sufficiente.

Infine, l’ultimo “ambiente tipo” è l’ufficio o una normale attività commerciale: in questo caso un modello desktop è più che sufficiente dal momento che le esigenze di stampa (sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo) non sono pretenziose.

Modello termico diretto e a trasferimento termico

La scelta tra questi due modelli di stampanti industriali dipende dal tipo di etichetta che si ha bisogno di produrre.

Quando le etichette da realizzare hanno una vita breve e non devono essere apposte su prodotti destinati ad ambienti polverosi o esterni (per esempio nei negozi di abbigliamento) un modello termico diretto è la scelta ideale.

Al contrario quando l’etichetta dovrà resistere all’azione degli agenti atmosferici è necessario investire in un modello di stampante industriale in grado di assicurare etichette e codici a barre duraturi e resistenti, che non cambiano quando entrano in contatto con la carta o altri materiali: in poche parole un modello a trasferimento termico.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli sul funzionamento delle stampanti termiche ti consiglio di leggere questo articolo.

Stampanti industriali per etichette ed informazioni

La quantità e la tipologia di informazioni che l’etichetta deve contenere è l’ultima variabile da tenere in considerazione quando si acquista una stampante industriale per etichette.

Al crescere della quantità di informazioni da stampare aumentano le esigenze in termini di risoluzione e il numero di testine necessarie.