8 tipi di Sansevieria e le loro caratteristiche

La Sansevieria è una succulenta particolarmente resistente che si adatta sia all’arredamento di interni che all’esterno. E’ conosciuta anche come “pianta del serpente” o “lingua della suocera” a causa della forma acuminata delle sue foglie verdi.

Esistono circa 70 varietà di questa pianta, noi abbiamo scelto 8 tipi fra le più spettacolari.

  • Sansevieria fischeri: una delle specie più amate di Sansevieria. Piccola e graziosa, presenta particolari foglie cilindriche a chiazze, molto corte e spesse.
  • Sansevieria patens: questa varietà di Sansevieria mantiene le stesse foglie sia in età giovanile che in età adulta. Le foglie hanno una forma molto dinamica, tanto che la Patens viene spesso considerata una vera e propria scultura naturale.
  • Sansevieria hallii: chiamata così in onore del botanico Harry Hall, famoso collezionista di succulente. Questa pianta ha delle foglie molto robuste la cui forma ricorda una mazza da baseball. Viene infatti anche chiamata “Baseball Bat”.
  • Sansevieria masoniana: la Masoniana ha larghe foglie piatte e tondeggianti che ricordano la coda dei castori. Sono di colore verde scuro, ma in alcuni punti risultano chiazze più chiare. Il suo nome deriva da Maurice Mason, che la importò dal Congo negli anni 60.
  • Sansevieria suffruticosa: anche chiamata Dracaena suffruticosa, questa pianta è originaria dell’Africa orientale e ha quindi un’ottima resistenza alla siccità. Le sue foglie ricordano dei tentacoli e crescono a spirale.
  • Sansevieria gracilis: una varietà di piccole dimensioni, con foglie molto rigide e corte che formano delle rosette a spirale. La superficie delle foglie presenta delle linee longitudinali. I suoi fiori hanno un profumo molto gradevole e dolce.
  • Sansevieria kirkii: questa varietà non è facilissima da trovare, ma vale sicuramente la ricerca. Difatti, a differenza delle sue sorelle, presenta delle foglie larghe disposte a forma di stella. La fioritura è composta da piccoli germogli bianco-verdi disposti al margine del fogliame.
  • Sansevieria cylindrica: forse la varietà più famosa di Sansevieria, presenta foglie cilindriche rigide e una crescita piuttosto lenta. Ha acquisito molti nomi curiosi nel tempo, come “Sansevieria a lancia”, “Lancia africana” e “Stuzzicadenti dell’elefante”.

La Sansevieria è molto facile da coltivare: non ha bisogno di essere potata e non richiede particolari cure, semplice e adatta anche ai più sbadati “pollici neri”. Va però ricordato che ama molto la luce e deve essere esposta per almeno 6-8 ore al giorno.

Questa pianta non ha bisogno di molta acqua e sarà preferibile aspettare che il terreno del vaso sia completamente asciutto prima di annaffiarla nuovamente.

La Sansevieria è un ottima pianta da interno per arredare l’ufficio o per arredare il tuo negozio e dare tocco di eleganza in più al tuo spazio interno.