Domande e risposte sulle piscine fuori terra

State per acquistare una piscina fuori terra ma non avete idea di quali siano le sue caratteristiche, particolarità? Volete sapere di più sulla piscina fuori terra? Siete capitati nell’articolo giusto. Contrariamente a quello che si crede, non esiste una sola tipologia di piscina fuori terra identica per tutti e ci sono diversi modelli con funzionalità particolari, più o meno costose, più o meno stabili, che in alcuni casi hanno davvero poco da invidiare alla piscina interrata.

La piscina fuori terra è spesso il perfetto completamento di un giardino privato: consente di avere una zona da dedicare allo sport, al relax, al benessere con gli amici e con la famiglia. La scelta del prodotto perfetto però non è sempre facile come potrebbe sembrare, anzi, e non è solamente questione di prezzo, ma anche del fatto che esistono davvero tantissimi modelli diversi di piscina fuori terra e non sempre si può scegliere quello giusto.

Come si sceglie al meglio la piscina fuori terra? La risposta è in queste domande che vogliamo sottoporre e che sono quelle più comuni quando ci si deve orientare nella scelta della giusta piscina.

 Quanti modelli di piscina fuori terra ci sono?

Non esiste un modello univoco di piscina, ma diversi modelli che possono essere realizzati in materiali differenti, come Pvc, acciaio, legno e vari rivestimenti.

Le piscine in pvc sono dotate di un anello gonfiabile che si solleva quando la piscina fuori terra si riempie, e in questo modo esse sono auto-portanti e si reggono in piedi. Quelle con rivestimenti e in acciaio invece hanno una struttura rigida che le mantiene dritte.

La piscina in pvc come abbiamo detto è dotata di un anello autoportante che viene gonfiato e che consente di sollevare la piscina. La piscina fuori terra rigida invece richiede una vera e propria istallazione che potrebbe essere più complessa, vi consigliamo di seguire le istruzioni previste nel libretto.

 Per la piscina fuori terra occorrono permessi?

Giustamente questa è una delle domande più ricorrenti: bisogna chiedere dei permessi per realizzare una piscina fuori terra oppure no? I grandi vantaggi di una piscina fuori terra sono nel fatto che essa non richiede alcun tipo di permesso, tranne nel caso in cui si tratti di una piscina che non viene smontata. Una piscina smontabile non comporta, secondo l’interpretazione dominante, una modificazione netta e duratura del suolo, quella fissa anche se esterna invece sì e di conseguenza secondo l’opinione comune bisognerebbe richiedere al Comune i permessi del caso (vi consigliamo di informarvi presso il vostro comune).

 Dove si può inserire una piscina fuori terra?

La piscina fuori terra è una soluzione abbastanza versatile, a differenza dalla piscina interrata che invece può essere realizzata solo in certi contesti. La piscina fuori terra può essere installata su ogni tipo di terreno purché però sia predisposta una base idonea, e comunque vi consigliamo sempre di parlare con un ingegnere prima di effettuare la posa della piscina fuori terra su una pendenza di qualsiasi tipo o di inserirla sul terrazzo e sul balcone (bisogna infatti conoscerne il peso e anche la resistenza della struttura).

 Quanto costa una piscina fuori terra?

Difficile stabilire in termini generici il costo della piscina fuori terra perché esso dipende dalla struttura, forma, grandezza e materiali. Basti pensare che le piscine in pvc sono le più economiche in assoluto, con un prezzo che va dai 50 euro per quelle più piccole ai 5mila euro per quelle grandi rettangolari. Le piscine rigide invece sono un po’ più costose, si va dai 250 euro ai quasi 7mila euro per modelli rivestiti in legno ed esteticamente molto eleganti, di grandi dimensioni.